Home » Dicono di noi » Partecipanti » Io ci sono alla Mi-Ta!
Carla Pizzato - Dopo aver assistito il l marito Davide ed i due figli nell'edizione 2008 ha deciso di partecipare come pilota - quest'anno parteciperà alla sua 8° Milano-Taranto-1

Io ci sono alla Mi-Ta!

La passione per le moto l’ho sempre avuta, mi ricordo che fin da bambina, cinque-sei anni, dovevo andare alla Guzzi di Bassano del Grappa ad ammirare le moto rosse. Passione che ho trovato ancora più forte in mio marito. Cresciuti i figli, abbiamo deciso di acquistare una moto d’epoca da affiancare all’Airone che Davide aveva già da fidanzati e abbiamo preso il sidecar BMW. Parlando con alcuni appassionati, abbiamo sentito parlare della Milano-Taranto e così abbiamo deciso di parteciparvi, era il 2008. Io lo seguivo con il furgone e i ragazzi si alternavano, uno con me e l’altro con il papà in moto. L’esperienza è stata talmente esaltante per tutti e quattro che non si vedeva l’ora che il tempo passasse per partecipare di nuovo. La MiTa ci aveva preso, siamo diventati MiTa dipendenti. Durante l’anno, Davide e i ragazzi discutevano, decidevano, ma io non ero nei loro progetti, caspita, a parte il mio Ciao, io non sapevo andare in moto e ho capito che mi avrebbero lasciato a casa. Nel frattempo Davide aveva acquistato l’R51/3 BMW, avevo in casa una moto che avevo sempre amato e non sapevo andarci. Un giorno ho preso il Derbi cinquantino di mio figlio Edoardo e ho provato intorno a casa, tra le colline. A luglio sono partita con il numero 129 dall’idroscalo di Milano con l’R51/3: ce l’avevo fatta! La notte mi spaventava ed ero in pensiero per i ragazzi, Giacomo aveva la patente da un mese e aveva sedici anni, e anche Edoardo che andava come un centauro esperto, era alla sua prima esperienza. A Principina, Giacomo è stato premiato per la prima volta come centauro più giovane e vederlo felice nel ritirare il premio mi ha commosso. Nel corso degli anni, a parte qualche caduta, non abbiamo avuto grosse difficoltà, sono state per lo più meccaniche: batterie, candele, fili andati.

Carla Pizzato – Dopo aver assistito il l marito Davide ed i due figli nell’edizione 2008 ha deciso di partecipare come pilota – ora parteciperà alla sua 8a Milano-Taranto

 

I nostri aneddoti, i nostri ricordi più cari, unici, preziosi. Mi ricordo sempre l’accoglienza della gente nei paesi che ci hanno ospitato, i nostri cari amici di Veroli che ci aspettano e festeggiano con lo striscione, la signora che era corsa a casa a prendere ago e filo per cucirmi il bottone dei pantaloni che mi cadevano, il profumo delle ginestre in fiore in una tappa di montagna, il mare della costa tirrenica, la piazzetta di Anzi, San Michele di Serino, Ferentino, Gallo Matese, il labirinto dell’hotel a Torgiano, l’arrivo nella splendida Perugia con la mia Mondial 160, la mostra allestita sulla Mondial, e quell’anno tutta la mia famiglia era in Mondial, esperienze uniche che aprono il cuore. Il pensiero va ad un caro amico che ci ha lasciato, ma le nostre risate e chiacchierate e il suo “Dai Carla, che sei forte!”, mi seguiranno sempre, ciao Giacomo. Il sorriso di Luigino, quando gli consegnavo la scheda alla sera, il suo “Bentornata principessa”. Questo è per me la Milano-Taranto, l’affetto di tanti tanti amici. Ricordo quando con Onofrio, il nostro accompagnatore, abbiamo preso a bordo la centaura giapponese, che parlava solo iapponese: be’, ci siamo intese lo stesso e ogni volta che la incontravo dopo, mi faceva l’inchino con le mani giunte, e io la ricambiavo e ridevamo insieme. La disponibilità di tutti e un ringraziamento va a Giorgio Cereda, a Ciro Urselli, a Marco Tomassini, ad Alessandro Renzetti e a tutti, tutti dico. Il ricordo più bello però è mio marito, sempre presente, con me e i nostri figli, per aiutarci e a volte rimproverarci, tutto per spronarci a continuare, per arrivare sul lungomare di Taranto. La mia famiglia in moto, tutti e quattro, per vivere la nostra bella Italia, che solo la nostra Milano-Taranto sa regalarci, insieme agli amici a cui vogliamo bene.

Ps: pensavano di lasciarmi a casa, e invece io ci sono alla Mi-Ta!

 

CARLA PIZZATO

57 anni – Marostica (VI)

Milano-Taranto con Mondial 160cc del 1952

Check Also

Buon Natale e un felice 2020 a tutto gas.

Vi voglio ringraziare per tutte le incredibili emozioni che mi avete fatto vivere e il …