Racconti

Giuseppe Rizzi “Peppìn Mustazzètt” il Nuvolari della Murge

“Lui era molto povero e non poteva permettersi dei meccanici che lo seguissero quindi era lui solo e la mattina dei controlli non avendo soldi per dei pneumatici nuovi ricopriva le gomme con la crema lucidante nera per le scarpe” Giuseppe Capuano comincia così il ricordo di suo nonno, Giuseppe Rizzi di Barletta, detto Peppìn Mustazzètt. Fin da ragazzino inizia …

Read More »

Claudio Galliani

Ricordi della Milano – Taranto. A volte mi domando come sia nata la mia passione per i motori visto che sono nato da una famiglia di professionisti con ben altre aspirazioni. Di origini romagnole, il mio ceppo nasce da un nonno chirurgo, primario all’ospedale di Bagnacavallo, da altro nonno, Generale dei Carabinieri, Comandante dell’Arma e da un padre Ufficiale di …

Read More »

Luigi Giamberini

Luigi Giamberini ha partecipato ad un unica Milano-Taranto ed esattamente a quella del 1952. La partenza avvenne domenica 15 giugno 1952 e Giamberini prese parte con una Guzzi 500cc con il n. di gara 258 – partenza ore 3.49 La Mi-Ta ’52 – percorre il tratto adriatico – le maggiori città toccate sono: Milano – Bologna – Pesaro – Loreto …

Read More »

Carlo Sentinelli

Carlo Sentinelli è nato a Roma il 10 agosto del 1914. Verso i vent’anni ha cominciato a frequentare il mondo di Cinecittà, nel 1936 fece una breve apparizione nel film Scipione l’Africano e nel 1938 ottenne un piccolo ruolo, insieme ad Alberto Sordi, nel film di Mario Soldati La principessa Tarakanova dove, sia lui che Sordi, interpretarono il ruolo di …

Read More »

Antonio FIniguerra

Le Milano-Taranto di Antonio Finiguerra di Sondrio Nel 1954 prende parte con una Parilla 175cc con il n. 239. Arriverà 40mo in 17h23’55’’ Nel 1955 aumenta di cilindrata e passa ad una Gilera 500cc con il n. 338. A Bologna transita in 10ma posizione, ad Ancona in 5a. Quell’anno la MI-TA fece il tratto Adriatico e fu un ecatombe (ad …

Read More »

Nino Castellani

Nato nella cittadina trentina il 24 marzo 1928, Nino Castellani aveva cominciato a gareggiare giovanissimo mettendo subito in luce doti velocistiche. Le sue qualità non erano sfuggite all’attento occhio di Francesco Laverda, il fondatore della Casa di Breganze, e fu un passo naturale proporgli un contratto da pilota e collaudatore. Castellani, forse perchè minuto fisicamente, prediligeva le moto di piccola …

Read More »

Domenico Di Stefano

Nel dicembre 2009 mi arrivò una mail con la foto di un “pettorale” appartenente ad un partecipante che prese parte alla Milano-Taranto del 1954. Ad inviare questa mail era Francesco Anastasio, appassionato della storia della sua città (Gioia Tauro) e dei personaggi suoi concittadini. Lo ringrazio veramente di cuore perchè, anche se può sembrare strano, non è facile trovare testimonianze …

Read More »

Vito Ciracì

Ricordi di un vecchio centauro. Correva l’anno 1953, compivo 18 anni e mi affacciavo appena nel mondo degli adulti, lavoravo in officina meccanica e il fascino di una competizione motociclistica era il mio sogno. La dea fortuna mi venne in aiuto: mio cugino Ciracì Giuseppe, allora, concessionario Parilla già concorrente pilota della Milano-Taranto dell’anno 1952, mi prestò la sua Parilla …

Read More »

Carlo Ubbiali

Lunedì 20 ottobre 2008 abbiamo incontrato nella sua casa di Bergamo, il nove volte campione del mondo Carlo Ubbiali. Dalla sua viva voce abbiamo ascoltato i ricordi di una vita motociclistica molto intensa e non potevano mancare, tra gli altri, quelli riferiti alla Milano Taranto del 1950. In quei anni Ubbiali era sotto contratto Mòndial e la partecipazione alla mitica …

Read More »

Remo Venturi

Remo Venturi e la Milano-Taranto del 1954. “Milano; una notte fra sabato e domenica, proprio all’inizio dell’estate. Si son fatte le ore piccole, e quasi tutti i milanesi dormono della grossa. Dalla zona dell’Idroscalo, però, continuano a salire brusii di folla e vociare d’altoparlanti, lampi di luci e scoppiettii di motori, che tengono sveglia quella parte della città… Nel mezzo …

Read More »

Antonio Ronchei

“Nel 1950 decido di iscrivermi alla Gran Fondo. Carico la moto sul treno e parto per Milano. Quella notte in albergo non ho dormito per la tensione. Oltretutto non conoscevo il percorso e non ero allenato nelle lunghe distanze. All’indomani però sulla linea di partenza avverto una sensazione di vaga eccitazione. Devo precisare che la MV 125 sulla quale correvo, …

Read More »