Home » Dicono di noi » Partecipanti » Incontri alla Mi.-Ta 2018 – Di Norberto Bianchi
Lavoro ultimato dall’amico di Grottaglie 

Incontri alla Mi.-Ta 2018 – Di Norberto Bianchi

Della rottura dei raggi, a ca. 30 km da Taranto, ho accennato nell’articolo in cui ho descritto giorno dopo giorno l’intera settimana. Mi preme però mettere in risalto la solidarietà, la collaborazione e il senso di amicizia che alcuni “sconosciuti soccorritori” mi hanno dimostrato. 

A partire dal Signore di Villa Castelli che, alla prima foratura, vedendomi gonfiare la gomma con la pompa a mano in dotazione alla moto, si è precipitato a casa ritornando con un compressore nel baule facilitando non poco il ripristino dalla ruota. 

Grande grazie e stretta di mano. 

Con sorpresa lo rivedo in occasione della serata di gala. Era presente come ospite d’onore poiché é stato un partecipate di rilievo della Mi-Ta degli anni passati. 

Mi ha particolarmente toccato il fatto che mi abbia cercato per sapere se e come avessi portato a termine gli ultimi chilometri. 

Superato l’ostacolo di Villa Castelli dopo una decina di chilometri si rompono ancora due raggi della stessa ruota e altra foratura. A questo punta senza camere d’aria a mia disposizione chiedo a un benzinaio informazioni per trovare un gommista. 

Mi raggiunge Ugo, carico la ruota sul furgone e torniamo in paese. Alcune persone a bordo strada mi comunicano che il gommista è sicuramente chiuso e si informano sulle mie necessità. In particolare uno di loro mi chiede le dimensioni della ruota, e mi invita nella sua piccola officina di meccanico amatoriale. Si trovava a bordo strada proprio per gustarsi il passaggio della Mi-Ta. Dopo aver rovistato in diverse casse e scatoloni purtroppo non trova una camera d’aria di misura. Individua subito però una soluzione degna di considerazione. Sposta un telo e compare una moto d’epoca una MV 175 Disco Volante in via di restauro. Senza esitare prende una ruota, toglie la camera d’aria che montiamo nella mia. Ricorderò questo gesto per sempre. Solo la scusa di offrire il pieno di benzina al figlio undicenne, che gareggia in go-kart nel campionato regionale, mi ha permesso di gratificare l’amico di Grottaglie. C’è in me il rammarico di non aver avuto il tempo di fermarmi ad ascoltare i suoi racconti mentre, molto orgogliosamente, mi mostrava il mezzo con cui gareggia il figlio. 

La sfiga continua la domenica sulla via del ritorno. Spostando il sidecar a motore fermo dopo aver fatto il pieno, un sinistro sdleeennggg…mi fa capire che un altro raggio si è rotto. Fortunatamente non ho forato. Ora però una tappa è d’obbligo. Cerchiamo un albergo a Silvi Marina. Chiedo se in zona ci sono officine/agenzie moto per sostituire i raggi rotti che ora sono 5 e sono davvero troppi!!! Mi viene indicata l’officina che avrebbe fatto al caso mio. Il lunedì mi presento e dopo breve esposizione della situazione vengo rassicurato dal titolare. Porto la ruota da un gommista adiacente che mi toglie il copertone e mi ripresento in officina con il cerchione in mano. La ricerca dei raggi non dà i frutti sperati, come spesso accade il pezzo che necessita è quello che manca. Nessun problema, Fabio il titolare della Daygo SRL KSC, mi propone di costruire i raggi ex novo. Si presenta con una bacchetta di acciaio inox lunga 3 metri in mano e sorridendo mi dice: “ecco i tuoi raggi”. Si mette all’opera e dopo circa 3 ore di taglio-calibro-tornio-piegatrice-filettatrice e mani esperte i mei 5 raggi sono pronti da montare ….detto, fatto! E’ giunta l’ora di pranzo e il gommista logicamente è chiuso, ci sono un paio d’ore di attesa. Fabio si ferma a pranzare in officina e non esita ad offrirmi un panino che “gli fa mamma”. Il gommista riapre, ripristino il sidecar. Ringrazio Fabio che mi ha permesso di rientrare a casa senza ulteriori problemi. 

Fabio all’opera

Queste tre persone che nella sfortuna ho avuto la fortuna di incontrare, mi hanno confermato come la solidarietà, la collaborazione e l’amicizia in ambito motociclistico esistono, al di là dei soliti luoghi comuni. A loro ancora un grande grazie!! 

Bigia 

Check Also

Milano-Taranto 2018 by Martin Robinson

As some of you well no I had a break in the Lambertta seen for …