Home » Dicono di noi » Partecipanti » Il “duro” compito dell’Assaggiatore alla Milano Taranto.

Il “duro” compito dell’Assaggiatore alla Milano Taranto.

Nel lontano 2001 il nostro comandante Franco Sabatini, lungimirante come sempre, decise di istituire una nuova categoria per permettere a chi non avesse una moto storica di poter partecipare alla Manifestazione, magari con la moglie, la fidanzata o altri sul sellino posteriore e poter dare un voto ai vari ristori presenti sul percorso: così nacque la categoria degli “ASSAGGIATORI”!
L’inizio fu timido e con solo 5 equipaggi; narra la leggenda che i partecipanti venissero pesati alla partenza dell’Idroscalo e ri-pesati a Taranto per vedere se avevano svolto il loro compito a dovere!
Nel corso degli anni la categoria si è ingrossata fino a raggiungere i 30 equipaggi; è molto ambita e invidiata e comprende partecipanti da tutto il mondo.
L’Assaggiatore fa lo stesso percorso, controlli e fatica degli altri Concorrenti ma ha il privilegio di poter partecipare con una moto moderna e non essere soggetto allo stress dei tempi imposti dalla tabella di marcia, in modo da poter gustare pienamente le prelibatezze offerte, senza fretta, e giudicarle.
Personalmente, dopo tante edizioni come Concorrente, da diversi anni partecipo con Liviana come assaggiatore e mi diverto moltissimo; per non lasciare nulla al caso ho sempre partecipato con sidecar anni 50 e 60 per essere in linea con lo spirito della rievocazione.
Oramai il nostro compito è sempre più serio e impegnativo in quanto esiste una vera e propria competizione tra le varie proloco e comuni per aggiudicarsi l’ambito premio di miglior ristoro; in certe regioni il voto 10 è scontato e bisogna ricorrere ai + e ai – per non fare torto a nessuno.
Che dire ancora: venite a fare gli ASSAGGIATORI e se avete moto vecchie tiratele fuori (il camion scopa e il meccanico è per tutti!), vi divertirete maggiormente e “assaggerete” meglio anche la Milano-Taranto.
Un saluto a tutti.
Liviana Di Valentin & Roberto Galli

Check Also

Milano-Taranto 2018 by Martin Robinson

As some of you well no I had a break in the Lambertta seen for …